Archivi del mese: aprile 2006

Un pigro lunedì dell’angelo

Si alza dal divano assonnato, rimane per un attimo seduto, come per cercare di capire dovè in quel momento, con uno sforzo sovraumano trova la forza di mettersi in piedi e si avvia verso la cucina… lo guardo con quei riccioli da angioletto biricchino tra cui si nascondono, neppure tanto bene, i primi fili argentati.

Non mi ricordo neppure a che ora siamo ritornati stanotte, stamattina… anzi ad essere sinceri non lo so proprio quando stanchi siamo crollati sui due divani.

Lo osservo e celo un sorriso per la sua “elegante” tenuta… boxer attillati grigio scuri, calzettoni blu sulle gambe nude, maglione dello stesso colore e aria assonnata.

E mi sovviene una frase che dicevo alle mie amiche: “Guarda non esiste niente di più deleterio per il desiderio, niente di meno sexy, che un uomo in mutande e calze”.
Loro annuendo con forza ridevano, confermando questa forma mentale femminile al riguardo delle mutande e calze maschili abbinate tra loro su un corpo maschile seminudo.

Lo scruto, i miei occhi lo accarezzano, quei calzettoni non tolgono nulla a quelle forti gambe maschili, risalgono sino al sedere e lì il mio sguardo indugia … come gli stanno bene quei boxer….

Ma comè che mi si contrae lo stomaco in una morsa di piacere, ma comè che mi sciolgo e mi illanguidisco sul divano, ma comè che nonostante i calzettoni, le mutande e lo sguardo sfatto ora gli salterei addosso, ma comè che non solo non lo trovo ridicolo ma mi accende un fuoco dentro che si espande lentamente in tutto il corpo, ma comè che che non esiste una volta che io abbia avuto “mal di testa” con lui in tutti questi anni, ma comè che mi basta guardarlo e mi ritrovo a desideralo….

Pigramente lo vedo sparire dalla vista, io la forza di alzarmi dal divano non la trovo, ma il pensiero di lui e delle sue mani comincia ad accarezzarmi.

Ritorna lentamente, prima di ributtarsi sul divano mi guarda e questa volta e lui che sorride…. chissà che pensa…

Troppo stravolti tutti e due per fare qualcosa di diverso che sorridere… per ora… solo per ora…….